Il progetto di light design, per esaltare lo stile della casa

Light design: un progetto importante da curare perchè una casa mal illuminata è una casa triste, spenta, poco accogliente.

Puoi avere le idee architettoniche più ardite o la miglior decorazione d’interni del mondo ma a meno che in fase di progettazione non si sia provveduto ad illuminarle a dovere è come se non ci fossero. Una scarsa selezione dell’illuminazione può sbiadire il colore e la consistenza e rendere la stanza banale mentre un’attenta selezione dell’illuminazione può rendere originale anche il più semplice degli interior design.  

Spesso non è facile, se la casa non è già stata vissuta, progettare la giusta illuminazione, perché è con la vita quotidiana che certe esigenze si fanno sentire. A chi non è capitato di rendersi conto, per esempio, di non avere una presa elettrica proprio dove ora servirebbe e di non aver pensato ad illuminare un angolo della stanza perché non si era pensato alla consuetudine d’uso che ne sarebbe scaturita. 

È quindi importante pensare preventivamente che, anche se un piano di illuminazione si può fare da soli, carta millimetrata alla mano (oppure con un rendersing 3D), esistono degli autentici professionisti, i light designer, specializzati nello scegliere i migliori pattern di illuminazione e consigliare anche su novità, prezzi, resa dei vari prodotti. Specialmente se si lavora su una nuova casa o su una ristrutturazione importante, vale la pena di aggiungere al budget quello per rivolgersi ad un consulente professionista.

Per il light design, le fonti di illuminazione: utilità o estetica 

Un tempo l’illuminazione di una stanza era costituita da una grande luce centrale integrata, al massimo, da un paio di fonti laterali, tipo lampade da terra o appliques.  

L’illuminazione contemporanea, invece, deve essere studiata secondo nuovi criteri perché diversi sono i criteri di organizzazione delle stanze e diversi quindi i problemi che si possono presentare. 

Difficilmente una casa moderna avrà un lunghissimo corridoio su cui si aprono le varie stanze. Avrà invece una o due stanze dedicate ad usi diversi, per esempio la sala tv soggiorno, conversazione, oppure la sala da pranzo, spesso integrata con la zona soggiorno, la cucina sempre più abitabile, eccetera. 

Nel light design, in generale, ci sono tre tipi di luce: 

1. Diffusa, o ambientale, per illuminare un locale in modo omogeneo: riempie la maggior parte della stanza e ti consente di muoverti in sicurezza. Di solito, nei progetti contemporanei, proviene da illuminazione ad incasso, illuminazione a binario o apparecchi a parete.   

2. Illuminazione diretta o d’accento, che viene utilizzata per evidenziare un particolare punto focale, come un’opera d’arte murale: le luci per quadri, gli apparecchi a parete o l’illuminazione a binario sono comuni e spesso si usano i dimmer o varia luce, che possono aumentare o diminuire la luce secondo le circostanze o per fornire un’illuminazione d’atmosfera.

3. Illuminazione utilitaristica: come suggerisce il nome, le luci da attività vengono utilizzate per aiutarti a svolgere un compito. Può trattarsi di una lampada da scrivania, di una lampada a sospensione che pende su un’isola della cucina, e così via. 

Una volta comprese le diverse opzioni è il momento di scegliere. Si tratta sempre di gusti personali, tuttavia, ci sono alcuni accorgimenti, alcuni layout standard che funzionano molto bene. 

Light design: fonti di illuminazione; nell’ingresso il colpo di scena 

Invece di relegare nell’ingresso il solito lampadario che non sa di nulla, perché non presentare la casa agli ospiti accogliendoli con un sontuoso, originale lampadario chandelier, classico o di design, affiancato da una bella luce a sospensione? Specialmente se l’ingresso è abbastanza spoglio, è un gioco drammatico perfetto. 

Il soggiorno, invece, è un posto ottimo per utilizzare l’illuminazione a binario o ad incasso. Se la stanza ha una zona salotto principale, per centrarla l’ideale e appendere lì un grande lampadario. Per illuminare gli angoli in ombra, si possono considerare delle lampade a terra. Infine, se ci sono un buffet o un altro mobile di grandi dimensioni, si può prendere in considerazione l’aggiunta di una lampada da tavolo.  

La sala da pranzo è la stanza più facile da illuminare. La fonte principale dovrebbe provenire da una grande lampada a sospensione o da un lampadario centrato sul tavolo da pranzo. Se ci sono angoli bui, si possono aggiungere lampade da terra o da appoggio. 

L’illuminazione della cucina è complessa proprio perché le esigenze potrebbero scaturire dall’uso continuativo. Si potrebbe cominciare con l’illuminazione ad incasso e prevedere per le aree focali, come l’isola cucina e il tavolo da pranzo, delle lampade pendenti o lampadari. 

Le aree di lavoro traggono vantaggio dall’aggiunta di un’illuminazione anche sotto il mobile e si possono aggiungere fonti di luce per attività specifiche, per esempio per illuminare bene i fornelli e il lavello. 

In camera da letto vige lo stile tradizionale: è un ambiente intimo quindi, idealmente, le camere da letto hanno una fonte di luce principale dall’alto e lampade da tavolo su comodini o cassettiere.  

Infine, il bagno, zona da considerarsi privata ma anche relax: in genere si usa l’illuminazione a incasso ma per un tocco drammatico e anche un po’ cinematografico, si potrebbero aggiungere luci intorno alla specchiera e una gran luce sulla vasca da bagno. 

Ultimi consigli per il tuo progetto di light design

Per concludere: se avete fatto le vostre scelte sulla divisione dei locali, sulla ristrutturazione, ma anche se avete deciso di dare una rinfrescata allo stile della vostra casa, non dimenticate che una luce sbagliata può far crollare i vostri piani. È vero, gli impianti di illuminazione di design costano parecchio ma, ormai, quasi tutte le grandi catene creano oggetti dallo stile simile (d’altra parte succede lo stesso nella moda) e potrete trovare il lampadario dei vostri sogni ad un prezzo più che abbordabile sfogliando i vari cataloghi. 

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Il sito utilizza cookie tecnici, rispetto ai quali, ai sensi dell’art. 122 del codice privacy e del Provvedimento del Garante dell’8 maggio 2014, non è richiesto alcun consenso da parte dell’interessato.

Attraverso il sito sono installati alcuni cookie di terze parti non tecnici, che si attivano cliccando sul tasto “OK” presente su questo banner. Non selezionare questo campo se vuoi richiedere la disattivazione dei cookie.

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi